Il 4 Dicembre 2017 presso il Teatro Olimpico di Roma si è tenuto l’evento di beneficenza “Una Notte da Oscar” in favore della Casa di Cura Santa Famiglia di Roma. La Nuvola nella Valigia ha compiuto 10 anni. Nelle innumerevoli iniziative promosse in questi anni si è sempre avvalsa del sostegno di cari amici che hanno voluto legare il loro nome alla cultura, all’incontro, alla solidarietà. Quest’anno ha proposto uno spettacolo interamente dedicato ai bambini, protagonisti di film, a cui è stata assegnata una statuetta come nelle grandi serate da Oscar: nessuna interpretazione geniale, solo spontanea teatralità e naturale slancio al divertimento, un incontro tra storie e linguaggi diversi. La regia è stata affidata a Giorgio Caridi, regista romano che vanta numerose esperienze a Los Angeles nel circuito cinema e produzione.

    La serata è stata condotta da Marco Simeoli e Greta Pierotti.

    Il Presidente Prof. Fabrizio Cerusico ha accolto il pubblico con un emozionante discorso sulla Bellezza: “In un giorno in cui il vento è perfetto, basta solo spiegare le vele e il mondo si riempie di bellezza. Oggi è un giorno come quello.”

    Hanno partecipato gli allievi della Scuola del Balletto di Roma che hanno danzato sulle note de ”Il Tamburino” di Strauss, Primo premio della Città di Spoleto, Emanuele Babici e “Breve rondò” di Mozart, eseguito dagli allievi del corso superiore.

    Giuliana Mancinelli Bonafaccia ha realizzato artigianalmente un gioiello ispirato al giglio, simbolo di fecondità, il cui ricavato sarà’ interamente devoluta ai bambini in difficoltà.

    Ad allietare la serata anche la Compagnia AMO con il musical “Ti amo sei perfetto ora cambia” e il graditissimo Mago Alivernini.

    Sono intervenuti la Dott.ssa Donatella Paganini della Clinica Santa Famiglia per presentare le “Baby Bag” contenenti prodotti per le mamme e per i neonati e realizzate per le donne che partoriranno con Servizio Sanitario Nazionale; una delegazione della Cassa ENPAB di Roma, Ordine dei Biologi, che ha donato la giornata Mangiasano dedicata ai bambini e il cibo; e il fondatore della Functional Activity, Alessandro Valobra, che ha donato una giornata dedicata alle attività sportive per bambini Spartan JUNIOR.

    Il tutto guarnito da più di 1200 persone presenti in teatro.
    Discorso integrale del Prof. Fabrizio Cerusico
    Voglio parlarvi della mia visione di bellezza.

    Non voglio avere pretese di originalità nei contenuti ma essere conscio della forza emozionale che voglio trasmettere, cerco una risonanza nell'animo altrui con uno scopo dichiarato di provocare una reazione che si prefigura con il sorriso una risata una contemplazione,una riflessione, una lacrima... di quelle buone,vorrei anche suscitare commozione con la speranza di lasciare qualcosa di se nei cuori di chi ho raggiunto.

    Lancio una sfida al tuo ego e un appello al tuo Se.

    Non c'è una definizione matematica della bellezza però la vedi quando la incontri. La bellezza ha bisogno di essere intatta per essere riconosciuta quasi toccata.

    È una specie di bontà da guerriglia, una forma di anarchia positiva, un disturbo piacevole che si diffonde ...chiamiamoli atti di bellezza spontanei.

    Penso che le parole della bellezza in fondo sono le parole della guarigione,non dimentichiamoci di inserire sempre qualcosa di utile, leggero e profumato in ciò che diciamo.

    E allora pratica parole di gentilezza a casaccio e atti di bellezza privi di senso e pensa più a ciò che devi essere che a ciò che dovresti fare.

    Credo che la bellezza è un dono di Dio mentre la bruttezza delle cose ...un dispetto ..prova a proiettare solo cose belle, perché la bellezza sta guardando il mondo e ha bisogno del tuo sguardo uno sguardo che la intercetti.

    Mi chiedo a volte perché abbiamo bisogno dello sguardo di un altro per possedere la nostra bellezza,un fiore,un cielo,una vita che nasce,non ha bisogno del nostro sguardo..noi esseri umani abbiamo questa caratteristica che per essere belli abbiamo sempre bisogno di riceverci da qualcun altro.Rilassati Sei bello sempre!

    Bellezza e’ anche pensare alla mia chiuaua Polly che da qualche giorno corre nei prati del paradiso.

    Curare le relazioni e’ la forma dell'amore nel nostro tempo veloce, fatto tutto di prestazioni anziché di presenze a volte è meglio stare soli con la bellezza della verità piuttosto che sbagliare e stare soli con la moltitudine e credo che lasocialità può a volte essere una prevenzione.

    Quando vedo la vita nuda senza bellezza rimango scandalizzato perché nella vita c'è un pezzettino di mondo che devi curare e dovresti ricordarti che il piano di Dio funziona il tuo no.

    La bellezza è una di quelle rare cose che non portano a dubitare di Dio.

    Ho capito e tutti giorni ne ho la certezza che il viaggio all'interno di sé è l'unico viaggio che vale la pena di vivere, fuori non abbiamo più una bella vista, siamo tutti in un certo qual modo oppressi non liberi, non arriviamo alla nostra essenza sta li ma non la raggiungiamo...ce l'hanno tolta... per questo non ci resta che guardare dentro ,espandersi in profondità non in estensione,fino a trovarvi l’anima.

    L'anima fa’ parte di quel destino sempre poetico che ama stupire e percorre le vie dell'inatteso guarda la natura non è mossa dal bene ma dalla bellezza.

    La lezione che dobbiamo imparare e che in qualche posto in noi tutti abbiamo la capacità di funzionare ad un livello molto più alto realizzare ciò che siamo,dimostrare tutte le nostre potenzialità embrioniche Metti ordine in ciò che è disordinato, riporta il cuore nell'analisi di tutto e se stai cercando una persona che cambierà la tua vita dai un'occhiata al tuo specchio, in fondo si può perdere qualcosa che si ha non qualcosa che si è Personalmente percepisco il bello quando sparisco e se vedo una cosa bella vuol dire che sono vicino alla sparizione allora comincio dalle piccole cose perché le cose più importanti della vita accadono in nostra assenza.

    Non ho inventato nulla ho solo imparato a farlo meglio.

    L'uomo può vivere solo alcuni minuti senza respirare, qualche giorno senza bere, un po' di più senza mangiare, ma un corpo che non riceve alcuna sensazione di bellezza, che non può aggrapparsi neppure ad un grammo di meraviglia, muore all'istante. Quindi rallegriamoci! Se siamo qui, un po' di meraviglia ce l'abbiamo!

    Perché non ti fidi della vita ?Di ciò che essa ha preparato per te,perché vuoi essere tu a programmare e punti alla speranza che in fondo le cose andranno bene, cos'e infatti la speranza se non la paura che qualcosa possa non andare come vuoi tu? La speranza aumenta la distanza tra ciò che vuoi e ciò che il mondo ha preparato per te, mentre il nostro scopo è muoversi nella direzione contraria: aggiungere una coincidenza perfetta tra ciò che accade e ciò che vuoi.

    La bellezza è riconoscere che noi siamo esseri spirituali che fanno una vita umana e non esseri umani che fanno una vita spirituale, la parola spirituale non si riferisce qui a quelle che comunemente sono dette questioni religiose.

    Qualsiasi attività che spinga l'essere umano verso una qualche forma di sviluppo fisico, emotivo, mentale, intuitivo,che sia avanzata rispetto al suo stato presente è sempre un segno di vitalità e spiritualità.

    Quando non senti la bellezza chiediti ...eppure sono sicuro che ho provato cose belle nella mia vita e stai tranquillo che passerà.

    La bellezza sta anche nelle cose fragili ..stacci.

    Come la grammatica delle relazioni che andrebbe riscritta dall'A alla Z dovremo riscrivere la grammatica della bellezza, scegli un alfabeto che abbia un senso verticale e non orizzontale.

    Dove possiamo trovare una frase che eguaglia in bellezza la potenza delle cose? Sempre dentro di noi ...ti dico che è lì che dobbiamo tornare. Fai della tua vita un'opera d'arte Quando lavoro a un problema non penso mai alla bellezza. Penso solo a come risolvere il problema. Ma quando ho finito, se la soluzione non è bella, so che è errata.

    Ultimamente ho avanzato talmente veloce da lasciare indietro la mia anima per questo stasera ti consiglio di rallentare e portare te con te.

    La perla sul collo di una bella donna troverà se stessa solo quando tornerà in fondo al mare e quel fondo.. in fondo è l'anima.

    Non metterti nelle condizioni un giorno di dire ...l'uomo che io sono saluta con dolore l'uomo che avrei potuto essere...

    "Se la vita è un dono che Dio fa a noi quello che noi diventiamo e' un dono che facciamo a Dio"Fabrizio Cerusico

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *